Consigli pratici per i lavaggi

FILATO DI BAMBU'

Il lavaggio dei capi in fibra di bambù avviene normalmente in lavatrice massimo a 40 °C senza ammorbidente. Si consiglia di effettuare un primo lavaggio in lavatrice prima dell'uso. Non necessita di stiratura.

 

LINO    

Si consiglia di lavare i capi in lino delicatamente con sapone neutro ed acqua tiepida; tra l'altro più si lava, più diventa morbido e luminoso. La sua brillantezza è infatti dovuta ai nodi della fibra di lino che ne riflettono la luce. Gli articoli colorati vanno lavati in acqua fredda e strizzati o centrifugati delicatamente. Per l'asciugatura del lino lo si può appendere o mettere in asciugatrice. Per evitare righe e pieghe difficili da eliminare si consiglia di stirare quando è ancora umido. In caso di sporco resistente basta agire sulle macchie quando sono ancora fresche e senza ricorrere a prodotti a base di cloro come la candeggina che potrebbero causarne l'ingiallimento. In caso di macchie molto difficili da rimuovere si può usare acqua ossigenata risciacquando sempre in maniera accurata. Se la biancheria è delicata si consiglia di chiudere i capi in una federa prima di metterli in lavatrice. Se il lino è non-stiro, non va stirato.

 

CASHMERE

Le indicazioni di lavaggio per i capi in lana e in cashmere sono di lavare in acqua tiepida usando sapone d'Aleppo (sapone di marsiglia naturale) o uno sciampo leggero che va sciolto bene nell'acqua prima di immergere il capo. Mai usare candeggina o sbiancanti. Non torcere il capo, bensì comprimerlo leggermente. Asciugare il capo tra due salviette di cotone nelle quali assorbire l'acqua in eccesso. Asciugare poi in piano lontano da fonti di calore e sole. Stirare a rovescio con ferro quasi freddo.
Per una ottima conservazione dei capi ricordare di far passare almeno 24 ore prima di indossare di nuovo un capo in lana affinché peli ed eventuali grinze si riposizioneranno nella forma originale. Rinfrescare velocemente i capi dopo l'uso magari appendendoli in una stanza in cui ci sia vapore, l'umidità metterà il capo di nuovo in ordine come nuovo. Per mantenere le tarme lontane da tessuti così preziosi assicurarsi bene che il capo sia pulito prima di conservarlo durante la stagione calda. Le tarme considerano le macchie di alimenti o gli oli alimentari una prelibatezza per cui tenerle lontane dai capi in cashmere con l'ausilio di legno di cedro o sapone d'Aleppo/sapone di marsiglia naturale. Conservare i capi lontano dalla luce, polvere e umidità.

 

COTONE

Se il cotone è bianco durante il lavaggio si può adoperare la candeggina, se colorato solo quella delicata, ma con moderazione. I capi di cotone bianco per la casa o l'abbigliamento si lavano in lavatrice a 60°, mentre i tessuti colorati si lavano a temperature più basse. Solitamente si stirano sul diritto. I capi scuri vanno stirati prima sul rovescio poi sul dritto, con un panno, per evitare che il calore del ferro lucidi il tessuto. I capi di biancheria e di abbigliamento bianchi si possono inamidare per dare maggiore consistenza al tessuto ed evitare che si sgualciscano facilmente. Per il trattamento dei capi che non sono solo in cotone ma in mescola con altre fibre, è meglio seguire le indicazioni del fabbricante riportate sulla etichetta.

I simboli delle etichette

TERRY LIFE di Milano Gestioni S.r.l.

Strada Bobbiese 3, 29122 Piacenza (PC)

Partita IVA  07242980964

Tel. +39 0523652545 | 

 

Terry LIfe a piacenza, PC, IT su Houzz